Atrium

L'atrium, è lo spazio centrale intorno al quale sono disposti gli ambienti della della domus.
Esso era il fulcro della vita domestica, ricordo dell'unico ambiente delle prime abitazioni umane. Raccolto intorno al focolare centrale, vi si conservava la riserva d'acqua e vi si consumavano i pasti. Il suo stesso nome pare derivasse dalla parola latina ater (nero) a causa della fuliggine che ne anneriva le pareti.
Infatti  l'atrium testudinatum, che si trova nelle case più arcaiche, aveva solo una stretta apertura che serviva insieme da camino e da lucernario.

L'atrium di questa domus è invece di tipo tuscanico, che era il più diffuso, sebbene costoso a causa della grandezza delle travi in legno necessarie per costruirlo. Assomma le funzioni distributive (raccordo tra i vani), tecniche (fonte di luce ed aria) e di rappresentanza:  insieme con il vestibulum e il tablinum creava una splendida prospettiva interna
destinata a comunicare ai visitatori lo status del pater familias.
 
Tardo e poco diffuso l'atrio tetrastilo, caratterizzato da quattro colonne ai lati dell'impluvium.

Visita virtuale

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy